Microscopio 1200x

Il colposcope fu inventato da Hans Hinselmann nell'anno millenovecentoventicinque. È presente un'attrezzatura per la ricerca ginecologica, che guarda e si prende cura anche del microscopio, cioè, grazie all'obiettivo montato, consente al medico di effettuare un esame approfondito degli organi riproduttivi femminili.

È molto strutturato per esaminare la vulva, la vagina, la cervice inferiore e la stessa cervice. Questo dispositivo consente nel giro di poco tempo, poiché solo pochi minuti per riconoscere se un particolare organo femminile è a rischio di malattia o meno, indipendentemente dal fatto che si formino o meno lesioni cancerose su di esso, o probabilmente no. Il cancro è oggi il più dannoso di tutte le malattie. Nonostante il progresso della medicina al giorno d'oggi, è ancora praticamente impossibile curare se viene rilevato troppo tardi. Quindi, a parte gli esami ginecologici standard, che non sono nell'appartamento per rilevare lo stadio iniziale delle lesioni neoplastiche, vengono chiamati una serie di altri studi, come quando viene confermata la citologia. Dopotutto, è un termine che può rilevare cambiamenti neoplastici nel settanta per cento. La colposcopia, che è costruita con l'uso di uno strumento chiamato colposcopio, è molto più efficiente, in quanto fornisce oltre il novanta per cento delle possibilità di rilevare il cancro nella sua fase iniziale. Perché è così importante? Perché, sebbene nello stadio iniziale più piccolo delle lesioni neoplastiche, è curabile al cento per cento, mentre lo stadio di gran lunga più avanzato, minore è la possibilità di sopravvivenza del paziente. Introdotti nel campo della medicina, così come gli specialisti coinvolti nel tema della ginecologia e dei tumori degli organi riproduttivi femminili, sostengono che è necessario mescolare entrambi i metodi di ricerca, cioè effettuare l'esame citologico e l'esame colposcopico. Bene, in realtà è una garanzia al cento per cento di una rapida individuazione del cancro e una facile garanzia della sua cura. Ecco perché faccio ricerche almeno una volta al trimestre.